Proposte migliorative per il Concorso Nazionale per l’accesso alle Scuole di Specializzazione di Medicina.

Pubblicato in Notizie

In seguito alla riunione al Ministero della Salute dell’8 aprile scorso lascia interdetti la notizia che per il 2016 sono solo 6.133 i contratti di specializzazione finanziati.

Pubblicato in Notizie

In un momento di debolezza per la professione e di svilimento dell'impegno che migliaia di colleghi hanno profuso per conseguire la laurea nella speranza di poter esercitare la profesione medica è stato doveroso affrontare la problematica della formazione post-lauream volgendo lo sguardo al futuro.
Le proposte avanzate, più volte discusse e sostenute dai nostri associati, sono solo un piccolo tentativo di innovazione finalizzato a perseguire gli obiettivi che questo Coordinamento si è prefissato fin dal momento della sua costituzione: l'apertura della formazione a tutti i medici.
Come da sempre sostenuto è ormai impensabile chiudere il percorso formativo a migliaia di colleghi ormai laureati e abilitati, è invece opportuno pensare a nuove riforme che non escludano nessuno dal percorso formativo ma piuttosto riescano a mantenere vivo e valido il sistema formativo adeguandolo alle necessità del momento  senza sottostare alla zavorra delle carenti risorse economiche disponibili.

Riportiamo di seguito i punti salienti del documento in allegato che vi invitiamo a leggere attentamente e divulgare.

 

  1. ISTITUZIONE DI UN FONDO NAZIONALE PER LA FORMAZIONE MEDICA POST-LAUREAM
  2. LAUREA ABILITANTE
  3. MODIFICHE AL CONCORSO PER L'ACCESSO ALLE SSM
  4. PROVVEDIMENTI FINALIZZATI AD EVITARE LA PERDITA DI BORSE DI STUDIO E DEL LORO VALORE ECONOMICO
  5. LIBERALIZZAZIONE DELL’ACCESSO ALLE SEDI DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE
  6. CREAZIONE DI UNA RETE FORMATIVA LIBERA ESTERNA REGIONALE E INTERREGIONALE
  7. INTRODUZIONE DI UNO STATUTO O REGOLAMENTO UNICO NAZIONALE
  8. OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA FORMAZIONE MEDICA
  9. NON CONTRATTUALIZZAZIONE REGIONALE DEGLI ULTIMI DUE ANNI DI SPECIALIZZAZIONE


Chi volesse fornire il proprio contributo con proposte o suggerimenti può inviare un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o, in alternativa, può compilare il questionario all'indirizzo http://www.coordinamentomondomedico.it/collabora/proponi

Pubblicato in I nostri progetti

Il Tar Lazio ammette un ricorrente alla specializzazione in medicina con la borsa

In caso di posto vacante in graduatoria e di assenza di contro interessati, il ricorrente per l'ammissione alle scuole di specializzazione di medicina per l'anno accademico 2014 -2015 può entrare con riserva e con la retribuzione della borsa.
Con l'affermazione di questo principio, dopo le vittorie in sede di merito innanzi al Consiglio di Stato con le sentenze del 22 settembre 2015 con riferimento al concorso dell'anno passato, il TAR del Lazio Sez. lll bis con l'Ordinanza n. 5518/2015 del 10/12/2015 per la prima volta ha accolto un ricorso per l'accesso alle scuole delle specializzazioni mediche.

Gli Avvocati Michel Bonetti e Santi Delia: "nonostante la peculiarità del caso, si tratta di un grande passo in avanti contro tendenza rispetto alle ammissioni sovrannumerarie, senza borsa in attesa delle decisioni sul merito, ottenute fino ad oggi".

Per approfondimenti e dichiarazioni del Segretario Nazionale FpCGIL Medici Dott. Massimo Cozza clicca qui

Per le dichiarazioni dei legali clicca qui

In allegato disponibile il pdf dell'ordinanza pubblicata sul sito di Giustizia Amministrativa

Pubblicato in Notizie

In vista della prossima chiusura delle procedure d’iscrizione al 2° Concorso nazionale per l’accesso alle Scuole di Specializzazione in medicina, Coordinamento Mondo Medico esprime forti preoccupazioni in merito all’attribuzione di punteggio aggiuntivo per il curriculum personale di ogni candidato. Il bando su questo punto è chiaro: possono essere inseriti esclusivamente gli esami di profitto che contengono al loro interno l’SSD (Settore Scientifico Disciplinare) di maggior valore in termini di CFU (escludendo dal conteggio le ore di tirocinio). Il candidato dovrà quindi ottenere dalle segreterie d’Ateneo oppure online scaricandolo dalla propria pagina personale d’Ateneo, il certificato di laurea con relativi esami suddivisi per SSD inserendo sulla pagina d’iscrizione al concorso gli esami fondamentali e caratterizzanti contenenti gli SSD per la Scuola di specializzazione prescelta. Sarà successiva premura del candidato selezionare tra questi esami quelli contenenti l’SSD di riferimento con maggiore CFU qualora si sia ottenuto nell’esame di profitto votazione pari o superiore a 27, utile per l’attribuzione di punteggio aggiuntivo fino ad un massimo di 5 punti.

Il software d’iscrizione al concorso, tuttavia, permette di selezionare qualsiasi esame contenente al proprio interno l’SSD di riferimento, anche esami che contengono SSD con minore CFU ma con voto più alto, permettendo di ottenere illegittimamente un punteggio maggiore utile al posizionamento in graduatoria finale e di chiudere normalmente l’iscrizione.

Coordinamento Mondo Medico ritiene che questa procedura possa creare disparità in partenza tra candidati onesti che rispettano il bando e candidati che volontariamente inseriscono esami di profitto con voto più alto per ottenere vantaggi in termini di punteggio. Non comprendiamo perché non sia stato affidato alle stesse Segreterie d’Ateneo il compito di inserire gli esami fondamentali e caratterizzanti per l’attribuzione di questo punteggio. In queste ore di chiusura delle iscrizioni online il sentore nell’ambiente è che molti colleghi possano tentare di ottenere illegittimamente un punteggio aggiuntivo selezionando esami di profitto con voto più alto.

Coordinamento Mondo Medico vigilerà affinché il concorso sia davvero meritocratico e chiede fin da ora il controllo sulla posizione concorsuale di ogni candidato con riferimento al punteggio aggiuntivo curricolare, e nel caso di mancata conformità alle regole del bando chiede che vengano assunti provvedimenti quali l’esclusione dal concorso o la decadenza dalla graduatoria per difformità col bando stesso: dato che le segreterie d’Ateneo successivamente alla chiusura delle iscrizioni saranno chiamate ad inserire la media ponderata (utile anch’essa all’attribuzione di punteggio) e gli esami del corso di laurea sostenuti dal candidato, chiediamo che sia colta l’occasione per verificare la posizione di ogni candidato al fine dell’ottenimento di punteggio aggiuntivo. Se questo tipo di controllo non venisse effettuato nell’intervallo di tempo che anticipa il concorso, si potranno verificare le posizioni dei singoli candidati in qualsiasi momento addirittura anche dopo la prova concorsuale.

Pensiamo sia un disonore per l’intera categoria dei medici dover fare appello alla correttezza e alla coscienza di ogni collega. Pochi punti fanno la differenza in un concorso nazionale di questa portata a maggior ragione se acquisiti illegittimamente. Viviamo in un ambiente competitivo, dove il “quiz” ha assunto ormai più valore della passione per la medicina e per la cura del prossimo; ma vogliamo ricordare che il giuramento di Ippocrate ci invita ad “evitare, anche al di fuori dell' esercizio professionale, ogni atto e comportamento che possano ledere il prestigio e la dignità della professione”. 

Pubblicato in Notizie

GIOVEDI' 14...L'ULTIMA SFIDA...L'ULTIMO ROUND...ROMA ARRIVIAMO!!!

 

Se necessario, saremo armati di onestà, di idee propositive, di rabbia!!! QUESTA VOLTA DOVRETE ASCOLTARCI!!! 

Antonio Gramsci disse: "LA STORIA INSEGNA, MA NON HA SCOLARI"

Ci penseremo Noi a Rinfrescarvi la Memoria.

Colleghi, Scusate per il poco anticipo ma LOTTIAMO OGNI GIORNO PER TUTTI.

OGGI VI CHIEDIAMO AIUTO, VI CHIEDIAMO DI CAMBIARE, INSIEME A NOI, IL NOSTRO FUTURO.

RIVOLTIAMO L'ITALIA COME "UNO STIVALE" ANDIAMO, GIOVEDI' 14 MAGGIO TUTTI INSIEME A ROMA DAVANTI AL MIUR A RIPRENDERCI LA NOSTRA PROFESSIONE!

VI ASPETTIAMO NUMEROSISSIMI ALLE ORE 10.00 SOTTO AL MIUR!

Pubblicato in Notizie

 

Cari colleghi, 

in seguito alla vittoria dei 300 spartani al Consiglio di Stato l'Avv. Bonetti ha organizzato una riunione a Milano sabato scorso per incontrare i ricorrenti: purtroppo non è stato possibile per tutti prendervi parte e, nonostante l'incontro si sia protratto per molte ore, molti dei presenti non sono riusciti ad ottenere esaurienti risposte a tutte le domande poste a causa della fortissima affluenza.

Per tali ragioni abbiamo chiesto agli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia di organizzare altri incontri al fine di avere delucidazioni ed aggiornamenti sulla situazione dei ricorsi in essere e sui possibili scenari che le recenti vittorie potrebbero delineare.

L'avvocato Bonetti si è reso disponibile ad un incontro a Firenze Mercoledì 15 aprile 2015 dalle ore 10.00 alle ore 14.00 presso la Sala Caminetto del Grand Hotel Minerva di Firenze, in Piazza Santa Maria Novella, 16.

Sempre Mercoledì 15 aprile 2015 l'Avvocato Delia incontrerà i colleghi alle ore 17.00 presso l'Ordine dei Medici di Palermo, in Via Rosario da Partanna Padre, 22.

Il Coordinamento vi invita a partecipare numerosi e rappresenta che tali incontri devono ritenersi sempre aperti a tutti.

Pubblicato in Notizie