Concorso SSM 2016: proposte migliorative del Coordinamento Mondo Medico

Sabato, 21 Maggio 2016 19:21

Proposte migliorative per il Concorso Nazionale per l’accesso alle Scuole di Specializzazione di Medicina.


Coordinamento Mondo Medico, all’indomani dello svolgimento del secondo Concorso Nazionale per l’accesso alle Scuole di Specializzazione di Medicina, ha avviato una serie di iniziative volte a raccogliere le opinioni dei medici che hanno preso parte ad una od entrambe le edizioni concorsuali, al fine di segnalare a questo Ministero le criticità maggiormente rappresentateci e di proporre provvedimenti largamente condivisi dalla realtà medica rappresentata in grado di ridurre drasticamente, se non addirittura evitare completamente, occasioni di dubbia regolarità come precedentemente verificatosi.

Riportiamo sinteticamente i punti fondamentali che consigliamo di inserire nel prossimo Bando di concorso 2015-2016:

1. ABOLIZIONE TITOLI CURRICULARI: come rilevato dal nostro studio sulle graduatorie di ben 13 scuole di specializzazione, una percentuale media di circa il 15% (con picchi del 32%) dei candidati ha conseguito punteggi per titoli curriculari ben al di sopra di quanto atteso in base alle direttive del bando 2014-2015.

2.ISTITUZIONE SEDE UNICA DI SVOLGIMENTO DEL CONCORSO: provvedimento indispensabile al fine di garantire adeguati controlli uniformi per tutti i candidati. E’ improbabile che in 432 siano attuate le medesime procedure di vigilanza, motivo per cui abbiamo ragione di credere che alcune sedi siano più soggette ad irregolarità rispetto ad altre con evidente incidenza sul risultato finale;
Laddove non si ritenga opportuno istituire un’unica sede di svolgimento di concorso si prevedano: 

3. POSTAZIONI TELEMATICHE DISTANTI TRA LORO ALMENO DUE METRI; 

4. PANNELLI SEPARATORI FRONTALI E LATERALI TRA LE POSTAZIONI; 

5. PRESIDENTE DI SEDE con speciali funzioni di certificatore per il rispetto dei requisiti minimi di aula (distanza tra le postazioni almeno 2 metri e introduzione dei pannelli separatori laterali e frontali), lo stesso avrà la responsabilità di certificare l’idoneità delle postazioni con i candidati seduti e dell’aula ove si svolge la prova, inoltrando al suddetto Ministero prova fotografica dell’idoneità dell’aula con i candidati collocati all’inizio di ciascuna prova senza oneri aggiuntivi;

6. METAL DETECTOR al momento dell’ingresso per impedire l’introduzione illecita di dispositivi elettronici; 

7. DISPOSITIVO PER LA SOPPRESSIONE DEI SEGNALI ELETTROMAGNETICI attivo per l’intera durata delle prove;

8. TELECAMERE per verificare la liceità delle attività svolte da ogni singolo candidato;

9. LO SVOLGIMENTO DEL CONCORSO AVVENGA TEMPORALMENTE IN SOLE DUE GIORNATE SUCCESSIVE E CONSECUTIVE;

10. La VIGILANZA NELLE AULE SIA AFFIDATA ALLE FORZE DELL’ORDINE O AD AGENTI INTERNI AL MIUR (con un rapporto di almeno 1 vigilantes ogni 10 candidati), e non venga affidata alle singole sedi universitarie o ad enti terzi tramite dipendenti interni;

11. Al termine della verifica del punteggio, il CANDIDATO POSSA ESSERE AUTORIZZATO A FOTOGRAFARE IL PUNTEGGIO OTTENUTO PER CIASCUNA PROVA SVOLTA;

12. INSERIMENTO TRACCIA BIBLIOGRAFICA DI RIFERIMENTO come avviene per tutti i concorsi nazionali; 

13. I QUESITI SIANO PREVALENTEMENTE ED ESPRESSAMENTE DI NATURA CLINICA; 

14. NON SI PONGANO VINCOLI DI AREA NELLA SCELTA DELLE 3 SPECIALIZZAZIONI PER LE QUALI POTER CONCORRERE;

15. VENGA REGISTRATA LA DATA DI ULTIMA MODIFICA DEL COMPITOPROVA CONCORSUALE;

16. SI RENDA NOTO A FINE CONCORSO IL NUMERO DI BORSE PERSE/NON ASSEGNATE per ogni scuola di specializzazione con divulgazione delle sedi rimaste scoperte e sia tale quota di contratti riassegnata nell’anno accademico successivo, in aggiunta alle borse statali e regionali già predisposte, con medesima distribuzione di scuola e sede.